.
Annunci online

circolo del Partito Democratico di Secondigliano

30 aprile 2014
iniziativa: "Scuola, cultura e legalità per la crescita del territorio"

9 ottobre 2010
alla segreteria provinciale di Napoli del Partito Democratico

 
nota inviata al provinciale

Salve sono Pasquale Esposito segretario del circolo di Secondigliano, è da anni che passeggiando per il centro vedo manifesti del pd per le strade, ho chiesto sempre che venissero affissi anche nelle periferie, ma ciò non è mai accaduto, adesso che finalmente abbiamo una dirigenza provinciale rinnovo l'invito, premesso che verrò a prendere qualche manifesto e provvederemo noi del territorio per quel che possiamo, vi ricordo che nell'area nord: Miano, Scampia, Secondigliano, S, Pietro a Patierno, Piscinola, Marianella, Chiaiano, un territorio che comprende due municipalità e oltre 200.000 abitanti,il pd è in serie difficoltà, soprattutto ora per la fuoriuscita dal nostro partito da parte di quasi tutta l'area popolare, quindi in vista proprio delle elezioni comunali vi chiedo di prendere in considerazione questa mia nota, iniziate a trattare questo territorio come parte integrante della città proprio partendo dai manifesti, poi anche e soprattutto con il nostro contributo a fare una serie di iniziative, perchè se si perdono le comunali, sarà proprio perchè non si è recuperato nell'area nord.

Cordiali Saluti.


2 dicembre 2009
Primarie si primarie no....
Si è svolta in questi giorni la prima riunione della nuova direzione regionale del PD, che ha discusso di se, come e quando organizzare le primarie ed ha deciso votando all’unanimità un ordine del giorno, presentato dall’area Franceschini e sottoscritto, per la maggioranza, dai popolari di Salvatore Piccolo e dai riformisti di Luisa Bossa e Peppe Russo che le primarie si faranno il 20 Dicembre e  saranno "Priamarie di partito" e non più di coalizione.

Serve una scossa, non possiamo restare fermi», è la posizione espressa da Piccolo e Russo, quindi il Pd non può farsi condizionare dai tatticismi dei potenziali alleati, dicono.

Io allora mi domando è questa la strada giusta per intraprendere la tortuosa salita delle elezioni regionali di marzo? Cosa significa "Primarie di partito", il PD va da solo in Campania?
Capisco il non essere coinvolto nei tatticismi dei probabili alleati, ma non credo che ci faccia bene coinvolgerci nei tatticismi interni!!! Non credo che serva per l'ennesima volta la resa dei conti delle anime del PD, credo che per poter vincere le elezioni e se si vuole vincere bisogna trovare un intesa responsabile prima interna al PD e poi con tutti i potenziali alleati condividendone un programma e poi un nome che sia autorevole e supportato da tutti.
Le primarie non possono essere usate come uno strumento che vada sempre al di sopra di tutto e di tutti, il PD ed il centrosinistra devono dimostrare capacità politiche di sintesi ed intesa eccellenti in questo difficile momento.

Il 21 dicembre il candidato vincitore dalle primarie sarà il candidato di chi? E se non è condiviso dagli altri partiti, ripeto il PD andrà da solo?

E se per esempio sempre il 21 dicembre l'UDC propone un nome largamente condiviso così da poter correre insieme, il PD cosa farà? Dirà no grazie il popolo delle primarie ieri ha scelto Tizio e Tizio è il nostro candidato, o dirà caro Tizio mi dispiace, ma noi accettiamo la proposta dell'UDC, ti ringraziamo della tua disponibilità, ma come ben sai con l'UDC si può tentar di vincere? E poi agli elettori delle primarie cosa gli diremo?

Siamo responsabili e pensiamo bene a cosa diciamo e decidiamo, il futuro della Campania si decide in queste ore.

Pasquale Esposito


sfoglia marzo