.
Annunci online

circolo del Partito Democratico di Secondigliano

21 dicembre 2009
Organizzazione e piattaforma programmatica.
 

Uniti per Secondigliano.

I dirigenti del PD di Secondigliano pur con una dialettica democratica che dovrà arricchire le iniziative e i progetti, deve cercare sempre di essere unita nel portare quanti più benefici al nostro quartiere e alla nostra Municipalità.

Il nostro circolo al centro di dibattiti politici e tematici.

Il nostro Circolo dovrà essere centro di dibattiti politici ed incontri tematici, dando quindi slancio alla nostra classe dirigente, cercando di coinvolgere oltre ai nostri iscritti anche i cittadini, le associazioni laiche e cattoliche, professionisti, lavoratori e protagonisti di realtà presenti nel nostro quartiere. A tali incontri dobbiamo far partecipare politici a qualsiasi livello istituzionale, dirigenti, la società civile, così da dare spessore ai nostri dibattiti e visibilità al nostro Circolo, cercando di farlo diventare un vero laboratorio di idee e progetti e diventare protagonista dello sviluppo socio-culturale ed economico di Secondigliano e della Municipalità.

Creazione di Gruppi di Impegno Tematici.

Costituire gruppi tematici per rendere più efficace l'azione politica del Circolo:

· POLITICHE E SVILUPPO PER IL LAVORO

· SOCIALE E CULTURALE

· SICUREZZA E LEGALITA’

· AMBIENTE, MANUTENZIONE E VIABILITA’

· POLITICHE GIOVANILI

· COMUNICAZIONE

Politiche e sviluppo per il lavoro.

Il lavoro è un problema molto importante che riguarda il sud del nostro paese ed inevitabilmente anche la nostra zona, si devono tener conto molti fattori per migliorare la condizione dei nostri cittadini, soprattutto dei giovani: attraverso la FORMAZIONE, che può essere effettuata con progetti in sinergia con le istituzioni, riguardanti la formazione all'artigianato, all'informatica, alle nuove tecnologie ecc. Per quanto riguarda il COMMERCIO: i commercianti di Secondigliano hanno tutte le carte in regola per la realizzazione di un “Centro commerciale all'aperto”, già realizzato in altri quartieri di Napoli. Dialogo e collaborazione con i LIBERI PROFESSIONISTI e LAVORATORI ,cercando un confronto ampio su più temi. Il nostro Circolo dovrà mostrare molta attenzione per le aree delle ex caserme militari che saranno dismesse e seguire il progetto che prevede la realizzazione di un polo artigianale ed un impianto sportivo.

Il sociale e la cultura.

Per il sociale si intende innanzitutto dare vivibilità soprattutto alle fasce più deboli della nostra comunità come gli anziani, i bambini, le persone meno agiate, fornendo servizi sempre più efficaci. Tale gruppo tematico dovrà tener conto quindi delle problematiche che riguardano:

· i minori.

· gli anziani.

· Sanità locale.

La cultura a Secondigliano deve avere maggiore qualità e va realizzata seguendo più strade:

· Proporre alle istituzioni la realizzazione di Grandi eventi con momenti di massima partecipazione della cittadinanza.

· Massima collaborazione con le associazioni e suggerire alle istituzioni, di far realizzare progetti riguardanti il teatro, il cinema, la musica, la letteratura etc. cercando di non soffermarsi ai singoli eventi.

· Le associazioni dovranno creare piani di lavoro duraturi, che accompagnino i cittadini di qualsiasi età a seguire e partecipare al singolo progetto.

· Valorizzare i punti di aggregazione già presenti (centro S. Pertini) e proporre altri luoghi per esempio teatro-cinema, laboratori.

· Individuare una struttura nel nostro territorio per la creazione di un centro ricreativo per gli anziani.

Sicurezza e legalità.

Il problema della sicurezza riguarda purtroppo molto da vicino il nostro territorio con rilevanti fenomeni criminali: clan camorristici e microcriminalità. Per il riscatto del nostro quartiere la politica deve fare la sua parte, quindi il nostro Circolo dovrà collaborare e suggerire a chi di competenza le necessità, le urgenze di cui questo territorio ha bisogno. Serve una maggiore presenza dello Stato, con più uomini impegnati nelle strade, vigili urbani e dove è di aiuto anche la videosorveglianza. Per la legalità tutti noi possiamo sensibilizzare gli abitanti di Secondigliano organizzando manifestazioni ed incontri, collaborando con tutte quelle componenti che possono portarci ad avere ottimi risultati.

Ambiente, Manutenzione e viabilità.

La vivibilità di un territorio si rileva nella maggior parte dei casi attraverso la qualità ambientale e la manutenzione delle strade, quindi anche della viabilità. Secondigliano è sicuramente un quartiere con una bassissima percentuale di verde, essendo un agglomerato di palazzi, una boccata di ossigeno è stata data dall’apertura del parco in viale delle galassie, ma ancora altro si può fare.

Ambiente:

  • Monitorare le aree a verde già presenti e migliorarne il servizio.
  • Denunciare a chi è di competenza eventuali inadempienze di chi non svolge correttamente il suo lavoro.
  • Sensibilizzare i cittadini al rispetto dell’ambiente.

Manutenzione e viabilità:

  • Collaborare con le istituzioni per una migliore manutenzione ordinaria delle strade facendo attenzione a tutte le sue componenti.
  • Discutere e proporre alle istituzioni eventuali piani di viabilità e di trasporto pubblico.

Politiche giovanili.

Al nostro Circolo sono iscritti tanti giovani, è nostro compito renderli sempre più partecipi alle attività e all’azione politica sul nostro territorio. Il primo punto che è stato trattato è quello di guidare i giovani nella creazione dei Giovani Democratici della VII Municipalità, in modo che si organizzano e che hanno una propria struttura all’interno del Circolo, arricchendo quindi il nostro partito. I Giovani Democratici poi dovranno occuparsi delle Politiche Giovanili della Municipalità, quindi sarà loro prerogativa stilare un programma per i Giovani del nostro territorio e presentarlo al Coordinamento del Circolo, creando una sinergia tra i GD e il PD.

Comunicazione.

Un punto importante della nostra azione sul territorio sarà la “Comunicazione”, è fondamentale comunicare ai cittadini i nostri pensieri, programmi, idee, iniziative, progetti realizzati e quelli da realizzare. Tale informazione sarà espressa attraverso le nuove vie di comunicazione con un blog, che è già attivo on-line e anche con il contatto diretto, organizzando gazebo etc. Potrà essere poi presa in considerazione la realizzazione di un giornalino da organizzare come circolo o in collaborazione con la VII Municipalità.

Rapporti con le istituzioni.

Come già discusso più volte è importante avere uno stretto rapporto con le istituzioni informandoci, informando e collaborando con esse, in modo da svolgere un lavoro davvero efficace e rendere al massimo la sinergia tra Partito e Istituzioni.

Autonomia economica del Circolo.

Indispensabile la nomina di un TESORIERE del Circolo e contribuire tutti per il sostentamento delle spese ordinarie del circolo.

Dare un nome al nostro Circolo.

Infine sarebbe interessante dare un nome al nostro Circolo dedicandolo ad un politico di ampio spessore.

Il Coordinatore
Pasquale Esposito


sfoglia