.
Annunci online

circolo del Partito Democratico di Secondigliano

24 novembre 2010
Sportello del cittadino
 

Il Partito democratico ascolta e da voce ai cittadini di Secondigliano per affrontare insieme i problemi del territorio e condividere nuove idee


Viabilità, Sicurezza, Ambiente, Salute, Strade, Scuole, Servizi Sociali, Giovani, Legalità, Cultura.


Puoi contattarci:

lunedì e martedì dalle 17.00 alle 20.00

domenica dalle 10.00 alle 13.00

presso il Circolo Pd Corso Secondigliano, 236

via mail a pdsecondigliano@gmail.com

o su aggiungendo su facebook Partito Democratico Secondigliano tra i tuoi contatti.


il coordinatore
Pasquale Esposito



9 novembre 2010
AREA PEDONALE NATURALE

Il Centro Storico di Secondigliano, considerato parte integrante del Centro Storico d Napoli, ricadente in zona Bb ai sensi del PRG di Napoli Ambito n.41 , ha una conformazione classica e fortemente sviluppata a zona mercatale scoperta. Infatti, unitamente al mercatino rionale, risulta perfettamente integrato nel tessuto sociale del Quartiere e da esso assolutamente imprescindibile.

Lo sviluppo urbanistico risulta di impianto costruttivo tra il 700-800 e si estende principalmente tra via Dante e Via Vittorio Emanuele; ed è proprio tra queste due strade che una visione innovativa potrebbe riprendere una vecchia, ma sempre interessante, teoria di piccola modifica urbanistica:

rendere le due strade zona pedonale almeno negli orari di mercato, riprendendo in tal modo un percorso naturale. La zona pedonale, individuata con la semplice apposizione di divieti di accesso, andrebbe in vigore dalle ore 9,00 alle 20,30.

L’intervallo orario dalle 20,30 alle9,00 servirebbe a:

- circolazione ingresso – uscita residenti;

- carico scarico merci;

- servizi di manutenzione comunali.

Un tale intervento, praticamente a costo zero, avrebbe dei benefici diretti ed indiretti semplici da elencare:

- aumento del volume di acquirenti, come dimostrato da precedenti esperienze in altre zone (incremento stimabile intorno al 25-30%);

- aumento del valore immobiliare delle unità ad uso abitativo e commerciale (valore stimabile intorno al 20-25%);

- diminuzione del livello di inquinamento atmosferico ed acustico;

- aumento della sensazione di sicurezza per gli acquirenti e i residenti; sicurezza maggiormente gestibile dalle forze dell’ordine.

Relativamente ai costi, precedentemente accennati, quelli diretti sono praticamente nulli.

I costi indiretti, invece, dovrebbero essere:

- perdita dei posti parcheggio su strada nelle ore di mercato che attualmente sono stimabili solo a circa 20-25 auto in Via V.Emanuele;

- impossibilità di circolare con le auto attraverso questo percorso nelle ore di mercato. A tale proposito è da considerare che la circolazione attuale riguarda quasi esclusivamente i residenti in ingresso ed uscita. Infatti, i non residenti (ossia la maggioranza) preferiscono altri percorsi, più diretti e sicuramente meno trafficati.

Personalmente credo che noi del Circolo del PD di Secondigliano dovremmo appassionarci al progetto descritto, proporlo e diffonderlo alla cittadinanza, e soprattutto crederci fino in fondo al fine della sua attuazione in collaborazione delle associazioni dei commercianti e dei cittadini.

In definitiva sarebbe una tra le tante opportunità che abbiamo di fare una vera politica progettuale e partecipata come il futuro, ma anche il passato, impongono.

Francesco Medugno


sfoglia ottobre        giugno